Modifiche del comportamento: tutte le app

La piattaforma Android 14 include modifiche del comportamento che potrebbero influire sulla tua app. Le seguenti modifiche del comportamento si applicano a tutte le app quando vengono eseguite su Android 14, indipendentemente da targetSdkVersion. Ti consigliamo di testare l'app e di modificarla in base alle esigenze per supportarle correttamente, ove applicabile.

Assicurati di esaminare anche l'elenco delle modifiche del comportamento che interessano solo le app che hanno come target Android 14.

Funzionalità di base

La programmazione di sveglie esatte è negata per impostazione predefinita

Gli allarmi esatti sono pensati per le notifiche intenzionate dagli utenti o per azioni che devono avvenire in un momento preciso. A partire da Android 14, l'autorizzazione SCHEDULE_EXACT_ALARM non viene più concessa in anticipo alla maggior parte delle app appena installate che hanno come target Android 13 e versioni successive. L'autorizzazione è negata per impostazione predefinita.

Scopri di più sulle modifiche all'autorizzazione per la pianificazione di sveglie esatte.

Le trasmissioni registrate in contesto vengono messe in coda mentre le app sono memorizzate nella cache

Su Android 14, il sistema può inserire in coda le trasmissioni registrate nel contesto mentre l'app è nello stato nella cache. Questo è simile al comportamento di coda introdotto da Android 12 (livello API 31) per le transazioni di binder asincroni. Le trasmissioni dichiarate da manifest non vengono messe in coda e le app vengono rimosse dallo stato memorizzato nella cache per la distribuzione delle trasmissioni.

Quando l'app lascia lo stato memorizzato nella cache, ad esempio torna in primo piano, il sistema pubblica tutte le trasmissioni in coda. Più istanze di determinate trasmissioni potrebbero essere unite in un'unica trasmissione. A seconda di altri fattori, come l'integrità del sistema, le app potrebbero essere rimosse dallo stato memorizzato nella cache e tutte le trasmissioni precedentemente in coda potrebbero essere consegnate.

Le app possono terminare solo i propri processi in background

从 Android 14 开始,当您的应用调用 killBackgroundProcesses() 时,该 API 只能终止您自己应用的后台进程。

如果您传入另一个应用的软件包名称,此方法对该应用的后台进程没有影响,并且 Logcat 中会显示以下消息:

Invalid packageName: com.example.anotherapp

您的应用不应使用 killBackgroundProcesses() API,也不得以其他方式尝试影响其他应用的进程生命周期,即使在旧版操作系统上也是如此。Android 旨在让缓存应用在后台运行,并在系统需要内存时自动终止它们。如果您的应用会不必要地终止其他应用,则由于之后需要完全重启这些应用,因此可能会降低系统性能并增加耗电量,这比恢复现有缓存应用所消耗的资源要多得多。

L'MTU è impostato su 517 per il primo client GATT che richiede una MTU

A partire da Android 14, lo stack Bluetooth per Android è conforme in modo più rigoroso alla versione 5.2 della specifica Bluetooth Core e richiede l'MTU BLE ATT a 517 byte quando il primo client GATT richiede una MTU utilizzando l'API BluetoothGatt#requestMtu(int), ignorando tutte le successive richieste di MTU su quella connessione ACL.

Per affrontare questa modifica e rendere la tua app più solida, prendi in considerazione le seguenti opzioni:

  • Il dispositivo periferico deve rispondere alla richiesta di MTU del dispositivo Android con un valore ragionevole consentito dalla periferica. Il valore negoziato finale sarà un minimo del valore richiesto per Android e il valore remoto fornito (ad esempio, min(517, remoteMtu))
    • L'implementazione di questa correzione potrebbe richiedere un aggiornamento del firmware per la periferica
  • In alternativa, limita le scritture delle caratteristiche GATT in base al minimo tra il valore supportato noto della tua periferica e la modifica dell'MTU ricevuta.
    • Ricorda che devi ridurre di 5 byte le dimensioni supportate per le intestazioni
    • Ad esempio: arrayMaxLength = min(SUPPORTED_MTU, GATT_MAX_ATTR_LEN(517)) - 5

Nuovo motivo per cui un'app può essere inserita nel bucket in standby limitato

Android 14 引入了将应用放入受限待机存储分区的新原因。由于 onStartJobonStopJobonBind 方法超时,应用的作业会多次触发 ANR 错误。(如需了解对 onStartJobonStopJob 的更改,请参阅 JobScheduler 加强回调和网络行为。)

如需跟踪应用是否已进入受限待机存储分区,我们建议您在作业执行时使用 API UsageStatsManager.getAppStandbyBucket() 进行日志记录,或在应用启动时使用 UsageStatsManager.queryEventsForSelf() 进行日志记录。

mlock limitato a 64 kB

In Android 14 (livello API 34) e versioni successive, la piattaforma riduce a 64 kB per processo la memoria massima che può essere bloccata utilizzando mlock(). Nelle versioni precedenti, il limite era di 64 MB per processo. Questa limitazione promuove una migliore gestione della memoria tra le app e il sistema. Per offrire una maggiore coerenza tra i dispositivi, Android 14 aggiunge un nuovo test CTS per il nuovo limite di mlock() sui dispositivi compatibili.

Il sistema applica l'utilizzo delle risorse delle app memorizzate nella cache

By design, an app's process is in a cached state when it's moved to the background and no other app process components are running. Such an app process is subject to being killed due to system memory pressure. Any work that Activity instances perform after the onStop() method has been called and returned, while in this state, is unreliable and strongly discouraged.

Android 14 introduces consistency and enforcement to this design. Shortly after an app process enters a cached state, background work is disallowed, until a process component re-enters an active state of the lifecycle.

Apps that use typical framework-supported lifecycle APIs – such as services, JobScheduler, and Jetpack WorkManager – shouldn't be impacted by these changes.

Esperienza utente

Concedi l'accesso parziale a foto e video

Android 14 引入了“所选照片访问权限”,可让用户授权应用访问其媒体库中的特定图片和视频,而不是授予对给定类型的所有媒体内容的访问权限。

如果您还没有使用照片选择器,我们建议您在应用中实现该选择器,以便在选择图片和视频时能够获得一致的体验,同时还可以加强用户隐私保护,而无需请求任何存储权限。

如果您使用存储权限维护自己的图库选择器,并且需要全面控制您的实现,请调整您的实现以使用新的 READ_MEDIA_VISUAL_USER_SELECTED 权限。如果您的应用不使用新权限,系统会在兼容模式下运行您的应用。

Modifiche all'esperienza degli utenti con le notifiche non ignorabili

Se la tua app mostra agli utenti notifiche in primo piano non ignorabili, Android 14 ha modificato il comportamento per consentire agli utenti di ignorare queste notifiche.

Questa modifica si applica alle app che impediscono agli utenti di ignorare le notifiche in primo piano impostando Notification.FLAG_ONGOING_EVENT tramite Notification.Builder#setOngoing(true) o NotificationCompat.Builder#setOngoing(true). Il comportamento di FLAG_ONGOING_EVENT è stato modificato per rendere tali notifiche effettivamente ignorabili da parte dell'utente.

Questi tipi di notifiche non possono comunque essere ignorati nelle seguenti condizioni:

  • Quando il telefono è bloccato
  • Se l'utente seleziona un'azione di notifica Cancella tutto (che facilita la chiusura accidentale)

Inoltre, questo nuovo comportamento non si applica alle notifiche nei seguenti casi d'uso:

  • Notifiche di CallStyle
  • Controller dei criteri dei dispositivi (DPC) e pacchetti di supporto per le aziende

Le informazioni sulla sicurezza dei dati sono più visibili

Per migliorare la privacy degli utenti, Android 14 aumenta il numero di posizioni in cui il sistema mostra le informazioni che hai dichiarato nel modulo di Play Console. Attualmente, gli utenti possono visualizzare queste informazioni nella sezione Sicurezza dei dati nella scheda della tua app in Google Play.

Ti invitiamo a rivedere le norme di condivisione dei dati sulla posizione dell'app e a apportare eventuali aggiornamenti applicabili alla sezione Sicurezza dei dati di Google Play dell'app.

Nella guida, scopri di più su come le informazioni sulla sicurezza dei dati sono più visibili su Android 14.

Accessibilità

Ridimensionamento dei caratteri non lineari al 200%

A partire da Android 14, il sistema supporta lo ridimensionamento dei caratteri fino al 200%, offrendo agli utenti ipovedenti opzioni di accessibilità aggiuntive in linea con le linee guida per l'accessibilità dei contenuti web (WCAG).

Se utilizzi già unità di pixel scalati (sp) per definire le dimensioni del testo, questa modifica probabilmente non avrà un impatto elevato sulla tua app. Tuttavia, devi eseguire test dell'interfaccia utente con la dimensione massima del carattere attivata (200%) per assicurarti che l'app possa supportare dimensioni dei caratteri più grandi senza influire sull'usabilità.

Sicurezza

Livello API target minimo installabile

从 Android 14 开始,targetSdkVersion 低于 23 的应用无法安装。要求应用满足这些最低目标 API 级别要求有助于提高用户的安全性和隐私性。

恶意软件通常会以较旧的 API 级别为目标平台,以绕过在较新版本 Android 中引入的安全和隐私保护机制。例如,有些恶意软件应用使用 targetSdkVersion 22,以避免受到 Android 6.0 Marshmallow(API 级别 23)在 2015 年引入的运行时权限模型的约束。这项 Android 14 变更使恶意软件更难以规避安全和隐私权方面的改进限制。尝试安装以较低 API 级别为目标平台的应用将导致安装失败,并且 Logcat 中会显示以下消息:

INSTALL_FAILED_DEPRECATED_SDK_VERSION: App package must target at least SDK version 23, but found 7

在升级到 Android 14 的设备上,targetSdkVersion 低于 23 的所有应用都将继续保持安装状态。

如果您需要测试以旧版 API 级别为目标平台的应用,请使用以下 ADB 命令:

adb install --bypass-low-target-sdk-block FILENAME.apk

I nomi dei pacchetti dei proprietari dei contenuti multimediali potrebbero essere oscurati

Il media store supporta le query per la colonna OWNER_PACKAGE_NAME, che indica l'app in cui è stato archiviato un determinato file multimediale. A partire da Android 14, questo valore viene oscurato a meno che non sia vera almeno una delle seguenti condizioni:

  • L'app che ha archiviato il file multimediale ha un nome pacchetto sempre visibile alle altre app.
  • L'app che esegue una query sul media store richiede l'autorizzazione QUERY_ALL_PACKAGES.

Scopri di più su come Android filtra la visibilità dei pacchetti per motivi di privacy.